(+39) 035 0075082 info@osmpartnerbergamo.com
Le aziende sono fate di persone che lavorano per raggiungere degli obiettivi. Per raggiungere questi obiettivi bisogna lavorare e fare dei sacrifici svolgendo mansioni e compiti complessi. Il compito dell’imprenditore sarà fissare degli obiettivi e individuare le azioni e mansioni che si dovranno svolgere, così come capire chi sono le persone indicate per svolgere tale attività.

Spesso l’imprenditore si trova a voler migliorare la produttività e performance dei propri collaboratori oppure non si trova soddisfatto con il rendimento di una persona in particolare e sicuramente si trova ad affrontare emozioni negative come il nervosismo e l’impazienza.

Questo tipo di emozioni fanno parte di qualsiasi azienda e di qualsiasi imprenditore che si trova a gestire diversi collaboratori. Ma queste emozioni devono essere gestite, perché anche se il primo “istinto” che viene in automatico sarebbe quello di sgridare e far tremare l’azienda e tutti i collaboratori, bisogna capire che questa “valvola di sfogo” ha un effetto negativo sul lungo andare di tutta l’azienda.

I collaboratori con il passar del tempo avranno paura di intraprendere delle iniziative e metterci del loro impegno, perderanno tutto l’entusiasmo e non si sentiranno parte della squadra.

Sappiamo che non è un compito facile, per questo motivo abbiamo riassunto la motivazione del personale in una serie di passi a seguire.

Come correggere e motivare il personale

Ogni volta che dovrai correggere un collaboratore, come imprenditore devi capire che il tuo personale fa parte del capitale della tua azienda. I tuoi collaboratori e personale aziendale fanno parte del capitale umano della tua azienda.

Per questo motivo, mettiamo un elenco di passi da considerare e seguire al momento di dover correggere un collaboratore in azienda:

  1. Se pensi che un collaboratore non sia capace di farcela in un compito, considerati causa e non effetto. Cerca di essere costruttivo e di non attaccare, renditi disponibile ad aiutarlo a migliorare la sua performance;
  2. Approccialo in modo positivo complimentandoti per qualcosa che ha fatto bene;
  3. Ascolta il suo riscontro e prova a capire le sue motivazioni;
  4.  Ora, senza dire “ma” o “però” introduci quello che vorresti che lui migliorasse;
  5. Forniscigli un salva-faccia (“capisco che è difficile”, “mi rendo conto che quello è un cliente complicato” ma comunque io mi aspetto che…)
  6. Una volta che hai ottenuto il suo accordo a migliorare quel comportamento, dì “comunque sono molto contento di come le cose in generale stanno andando” o qualcosa di positivo sulla persona o su come sta andando
  7. Chiudi la conversazione in modo motivante.

Vuoi saperne di più sulla Motivazione delle Persone, e migliorare te e i tuoi collaboratori all’interno della tua azienda?

 Richiedi la tua consulenza sulla gestione del personale e collaboratori senza impegno!

 

Vorresti motivare i tuoi collaboratori e aumentare la produttività aziendale?

Richiedi la tua prima consulenza gratuita senza impegno!

 

Dichiarazione sulla Privacy Policy ai sensi dell'art.13 GDPR

Consenso Finalità

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER!

 *Registrandomi dichiaro di aver letto l'informativa relativa alla Privacy Policy e di prestare il mio consenso per ricevere informazioni promozionali e commerciali (c.d. finalità di marketing diretto).

Grazie di esserti iscritto! Riceverai solo novità e consigli utili per la gestione della tua attività!

Share This