(+39) 035 0075082 info@osmpartnerbergamo.com

Non c’è dubbio che questo 2020 sia stato un anno molto particolare, pieno di crisi e sfide. Di conseguenza, controllare e prestare particolare attenzione alla Gestione Finanziaria Aziendale durante tutto il 2021 sarà una priorità per tutti gli imprenditori.

Per questo motivo abbiamo pensato in elencare una serie di principi da seguire, soprattutto se dopo i controlli fatti, ci rendiamo conto che l’azienda non fa utili oppure dobbiamo far fronte a una mancanza di liquidità.

Principi per unottima Gestione Finanziaria

Generare degli utili e avere liquidità per un’azienda fa parte di una serie di fattori, ma spesso avviene grazie all’organizzazione e al controllo continuo.

Comunque, è stato comprovato che gli imprenditori delle PMI che fanno buoni utili e hanno a disposizione liquidità seguono i seguenti 6 principi che garantiscono il suo successo finanziario d’impresa:

  1. Gli aspetti finanziari devono essere misurati e non giustificati;
  2. Bisogna guardare in faccia la realtà dei costi aziendali;
  3. I costi aziendali devono essere visti come un investimento;
  4. Parte degli incassi devono essere sempre messi da parte;
  5. La pressione fiscale deve essere gestita in modo attivo;
  6. Le finanze devono essere gestite da un individuo anziché da un gruppo

GLI ASPETTI FINANZIARI DEVONO ESSERE MISURATI E NON GIUSTIFICATI

Spesso le aziende italiane si ritrovano a misurare la produzione, ma purtroppo non prestano la stessa attenzione al momento di misurare gli utili alla fine di ogni mese.

Nel processo di produzione è ben saputo che per raggiungere certi standard di qualità, si devono ridurre gli scarti. Per riuscire a capire la quantità di scarti che dobbiamo ridurre, bisogna monitorare regolarmente la nostra produzione e misurarla per capire quanti scarti produciamo ed eventualmente riuscire a capire quali azioni dobbiamo svolgere per avere una migliora continua.

La stessa cosa dobbiamo fare con le nostre finanze aziendali, dobbiamo misurarle mensilmente per capire quali azioni dobbiamo intraprendere e quali costi dobbiamo tagliare.

Se un’azienda non fa utili, vuol dire che qualcosa deve cambiare nella sua impostazione e non bisogna mai giustificare una mancanza di utili e liquidità.

La prima cosa che dobbiamo fare è mettere una persona forte in amministrazione, non chiedere al commercialista di farci quadrare i conti.

Bisogna misurare l’utile e la liquidità con una cadenza mensile e riuscire a mettere tutti i dati in grafici di facile comprensione. Solo così, riusciremmo a capire il quadro della situazione e prendere le giuste decisioni.

COSTI AZIENDALI: Guardare in faccia la realtà

In azienda bisogna tenere sotto controllo i COSTI DI OPERAZIONE, soprattutto i COSTI FISSI.

I costi fissi sono tutti i costi che l’azienda deve sostenere ogni mese indipendentemente della vendita di prodotti o servizi.

Di conseguenza, qualsiasi tipo di strategia che si imprenda, dovrà partire da lì.

La prima cosa che dovremmo fare è calcolare il totale dei costi fissi mensili aziendali, calcolando la sua incidenza sull’incassato medio mensile.

In quanto ai debiti per conto terzi (come debiti con le banche, fornitori, stato, ecc.), bisogna contabilizzarli e decidere in quanto tempo possiamo pagarli.

L’obiettivo di queste azioni sarà portare le uscite al di sotto le entrate. Solo così riusciremmo a generare più utili e disporre di più liquidità.

I COSTI AZIENDALI COME UN INVESTIMENTO

Ogni quantità di denaro spesa in azienda dovrebbe comportare determinati risultati. Se devo spendere in qualcosa per la mia azienda mi devo fare le seguenti domande:

  • Qual è il risultato che otterrò al fare questo acquisto?
  • Il prezzo è giusto? Mi servirà a creare altri guadagni o a facilitare la mia operazione
  • Sto facendo un affare? Questo è il miglior prezzo che posso ottenere?

 Al momento di fare acquisti si deve tenere in conto i ROI (RETURN OF INVESTMENT), che non sono altra cosa che il Ritorno di investimento che avrò per qualsiasi acquisto.

PARTE DEGLI INCASSI DEVONO ESSERE SEMPRE MESSI DA PARTE

Bisogna tenere in considerazione che un’azienda o gruppo tenderanno a spendere tutto il loro guadagno, per questo motivo, l’imprenditore deve mettere sempre da parte delle riserve economiche.

L’obbiettivo sarà quello di evitare di spendere tutto quanto si guadagna, mettendo da parte una minima quota della liquidità a disposizione. Ad esempio, potresti cominciare a mettere da parte il 2% del fatturato di ogni mese, senza importare quanto siano pressanti le richieste di investimento aziendale.

Ogni mese, questa quantità crescerà e avremmo una grande riserva di denaro alla fine dell’anno per qualsiasi urgenza, imprevisto o calo del fatturato.

LA PRESSIONE FISCALE DEVE ESSERE GESTITA IN MODO ATTIVO

Devi avere come alleato un commercialista che funga come consulente strategico aziendale e non semplicemente come un passa documentazione fra te e lo stato.

Il commercialista deve aiutarti a detrarre il 100% delle tue spese e consigliarti su diverse questioni fiscali e legali. Come, ad esempio, il tipo di società consigliata, i contributi a disposizione, ecc.…

LE FINANZE DEVONO ESSERE GESTITE DA UN INDIVIDUO ANZICHÉ DA UN GRUPPO

Le finanze devono essere gestite da UNA SOLA PERSONA, anche se si è in società, bisogna stabilire la persona responsabile di prendere le decisioni e certamente si coinvolgerà a tutti, ma deve essere uno il solo responsabile in prendere le decisioni sugli investimenti e le spese.

L’IMPORTANZA DI CURARE GLI ASPETTI FINANZIARI

Certamente esistono cose molto più importanti degli aspetti finanziari, ma purtroppo gestire un’azienda nell’attualità senza prestare l’adeguata attenzione alla gestione finanziaria è una pazzia.

Ma per quanti valori possano guidarti e per quanta passione tu possa metterci, nel mondo di oggi se non presti attenzione alla gestione del denaro ti può portare al fallimento.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SU COME FAR CRESCERE LA TUA AZIENDA E ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI PER IMPRENDITORI 

CONTATTACI E RICHIEDI LA TUA CONSULENZA GRATUITA SENZA IMPEGNO!

Vorresti Gestire al meglio le tue finanze?

Gli imprenditori delle PMI italiane che fanno buoni utili seguono sei semplici principi, seguili anche te!  Scarica la guida "Gestione Finanziaria" completamente GRATIS!

Vorresti approfondire questo tema e ricevere consigli pratici e applicabili fin da subito?

Richiedi la tua CONSULENZA e CONTROLLO FINANZIARIO GRATUITAMENTE!

Senza Impegno!

 

Dichiarazione sulla Privacy Policy ai sensi dell'art.13 GDPR

Consenso Finalità

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER!

 *Registrandomi dichiaro di aver letto l'informativa relativa alla Privacy Policy e di prestare il mio consenso per ricevere informazioni promozionali e commerciali (c.d. finalità di marketing diretto).

Grazie di esserti iscritto! Riceverai solo novità e consigli utili per la gestione della tua attività!

Share This